Info

Il Bollettino della Società Geografica italiana è stato fondato nel 1868 e da allora non ha mai cessato le pubblicazioni. È la più antica rivista geografica in Italia ed una delle più antiche del mondo. Si occupa di geografia umana, economica, culturale, sociale, ambientale.

La rivista è guidata da un comitato editoriale e da un comitato scientifico i cui componenti esprimono diversi approcci e interessi di ricerca della disciplina. Pubblica ricerche originali che affrontano, da diverse prospettive teoriche e metodologiche e coprendo tutte le scale di indagine, un'ampia categoria di tematiche geografiche, contributi al dibattito scientifico, notizie, recensioni.

_______________________________________________________________________________

BOLLETTINO DELLA SOCIETA' GEOGRAFICA ITALIANA PER LA PACE

La Redazione del Bollettino della Società Geografica Italiana condanna con fermezza l'invasione dell'Ucraina, così come condanna ogni guerra che mai può essere la risposta a controversie per le inaccettabili morti, sofferenze e distruzioni che inevitabilmente comporta. Solo il dialogo fondato su conoscenza e comprensione può consentire il mantenimento della pace e la risoluzione dei conflitti.

La geografia può e deve essere “uno strumento fondamentale per fare la pace”, riprendendo le parole del Presidente Sergio Mattarella in occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario della Società Geografica Italiana, perché grazie al suo approccio transdisciplinare, consente di mettere a fuoco situazioni, conoscere luoghi, comprendere vicende di popoli e persone.

Anche grazie al contributo della geografia, sottolineava allora il Presidente, “la sempre maggiore conoscenza reciproca, il dialogo hanno favorito la pace, dalla metà del secolo scorso, in una Europa per secoli dilaniata da continue guerre”. Pertanto “i valori di libertà e democrazia, di pace, giustizia e cooperazione, possono avvalersi della conoscenza geografica per un nuovo percorso di progresso dell'umanità”.

In questi giorni di profondo sgomento per le vicende della guerra in Ucraina, nell’esprimere solidarietà alle vittime del conflitto e auspicando il ritorno alla pace, con lo spirito di chi è fermamente convinto che la conoscenza, che genera comprensione dell’altro e sta alla base di ogni proficuo dialogo, sia uno strumento fondamentale per la risoluzione pacifica di ogni conflitto, la Redazione, ha deciso di riproporre alcuni articoli pubblicati sul Bollettino della Società Geografica Italiana durante la sua lunga storia editoriale e di ospitare nuovi contributi alla conoscenza e al dibattito.

Ultimo numeroSeries 14 Vol 5 No 1 (2022)

Pubblicato September 29, 2022

##issue.tableOfContents##

Sommario

Articles

Notiziario

Note di ricerca

Recensioni

Visualizza tutte le uscite

Il Bollettino della Società Geografica italiana è stato fondato nel 1868 e da allora non ha mai cessato le pubblicazioni. È la più antica rivista geografica in Italia ed una delle più antiche del mondo. Si occupa di geografia umana, economica, culturale, sociale, ambientale.

La rivista è guidata da un comitato editoriale e da un comitato scientifico i cui componenti esprimono diversi approcci e interessi di ricerca della disciplina. Pubblica ricerche originali che affrontano, da diverse prospettive teoriche e metodologiche e coprendo tutte le scale di indagine, un'ampia categoria di tematiche geografiche, contributi al dibattito scientifico, notizie, recensioni.

Gli articoli pubblicati sono referati (revisione in doppio cieco) e valutati in base al loro contributo innovativo e alla qualità scientifica.

Il Bollettino della Società Geografica Italiana è stato inserito nelle riviste di Fascia A per l’area 11.