Sulla rivista

Bollettino della Società Geografica italiana BSGI

Il Bollettino della Società Geografica italiana è stato fondato nel 1868 e da allora non ha mai cessato le pubblicazioni. È la più antica rivista geografica in Italia ed una delle più antiche del mondo. Si occupa di geografia umana, economica, culturale, sociale, ambientale.

La rivista è guidata da un comitato editoriale e da un comitato scientifico i cui componenti esprimono diversi approcci e interessi di ricerca della disciplina. Pubblica ricerche originali che affrontano, da diverse prospettive teoriche e metodologiche e coprendo tutte le scale di indagine, un'ampia categoria di tematiche geografiche, contributi al dibattito scientifico, notizie, recensioni.

Gli articoli pubblicati sono referati (revisione in doppio cieco) e valutati in base al loro contributo innovativo e alla qualità scientifica.

Il Bollettino della Società Geografica Italiana è stato inserito nelle riviste di Fascia A per l’area 11. 

Pubblico: Studiosi di Geografia umana, Geografia storica, Geografia fisica, Geografia sociale, Geografia economica, Geografia politica e discipline affini

 

PEER REVIEW

Gli articoli sono referati prima della pubblicazione.

Questa rivista opera un processo di revisione in doppio cieco. Tutti i contributi saranno inizialmente valutati dal Direttore e dal Comitato editoriale. I documenti ritenuti idonei vengono in genere inviati ad almeno due revisori esperti indipendenti per valutare la qualità scientifica del documento. Il Direttore è responsabile della decisione finale relativa all'accettazione o al rifiuto degli articoli e la sua decisione è definitiva.

Revisione in doppio cieco significa che le identità degli autori sono nascoste ai revisori e viceversa. Per facilitare questo, si prega di includere separatamente le seguenti parti:

 

OPEN ACCESS POLICY

BSGI applica una licenza "Creative Commons - Attribuzione" (CC-BY) a tutto il materiale pubblicato.

Con la licenza CC-BY, gli autori mantengono il copyright sui loro contributi, garantendo tuttavia a chiunque la possibilità di scaricare, riusare, ristampare, modificare, distribuire e/o copiare i materiali pubblicati da BSGI, con la sola condizione che siano correttamente citati l'autore e il titolo della rivista.
Non è necessario richiedere ulteriori autorizzazioni all'autore o alla redazione della rivista. 

This summary is for the publisher's default policies and changes or exceptions can often be negotiated by authors.
All information is correct to the best of our knowledge but should not be relied upon for legal advice.
Publisher: Firenze University Press
Author's Pre‑print: green tick author can archive pre-print (ie pre-refereeing)
Author's Post‑print: green tick author can archive post-print (ie final draft post-refereeing)
Publisher's Version/PDF: green tick author can archive publisher's version/PDF
General Conditions:
  • Publisher's version/PDF may be used
  • Creative Commons License

Informativa sui diritti 

Accordo di edizione con gli autori

Gli autori mantengono tutti gli altri diritti rispetto alla loro opera senza restrizione alcuna.

Licenza sugli articoli pubblicati

Licenza Creative Commons
Questa licenza permette a terzi di di riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire, recitare e modificare quest'opera, purché vengano citati l'autore e la rivista. Questa è la più ampia tra le licenze Creative Commons, rispetto alle libertà concesse a terzi sulle opere licenziate sotto Attribuzione.

Leggi lo schema di licenza | Leggi il codice legale

Licenza sui metadati

Licenza Creative Commons
I metadati degli articoli pubblicati su BSGI sono dedicati al pubblico dominio, rinunciando a tutti i diritti dell'editore e quelli connessi, in tutto il mondo e nella misura prevista dalle leggi vigenti.
Puoi copiare, modificare, distribuire ed eseguire l'opera, anche a scopi commerciali, senza chiedere ulteriori autorizzazioni

Leggi lo schema della licenza | Leggi il codice legale

 

Informativa sulla privacy 

Politiche di gestione e protezione dei dati

I dati sugli utenti della rivista, registrati o no, rientrano nell'ambito di applicazione del funzionamento standard di riviste peer-reviewed. Includono solo informazioni che rendono possibile il processo editoriale; sono usati per informare i lettori sulla paternità e il processo di modifica dei contenuti; consentono di raccogliere dati anonimi aggregati sui comportamenti dei lettori, oltre a tracciare elementi geopolitici e sociali della comunicazione accademica.

Il comitato editoriale utilizza questi dati per gestire il flusso di lavoro e migliorare la qualità della rivista. Tali dati possono essere condivisi parzialmente con gli sviluppatori di OJS (PKP) in forma anonima e aggregata e con le dovute eccezioni, ad esempio per le metriche relative ai contributi. I dati non saranno mai utilizzati a scopi commerciali o per scopi diversi da quelli qui indicati, né dalla rivista né da PKP.

Alcune pagine di BSGI utilizzano Google per mantenere statistiche del sito accessibili agli amministratori. Google utilizza javascripts e cookies per gestire tali dati. Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina http://www.google.com/privacy_ads.html

Gli autori che pubblicano sulla rivista sono responsabili dei dati relativi alle persone che figurano nelle ricerche oggetto dei propri contributi scientifici.

La gestione della rivista cerca di essere conforme agli standard di settore per la riservatezza dei dati, comprese le disposizioni del GDPR (General Data Protection Regulation) dell'Unione europea per quanto concerne i "diritti dei titolari dei dati" che includono (a) notifica di violazione; (b)  diritto di accesso; (c) diritto all'oblio; (d)  portabilità dei dati; (e) privacy by design.

Il GDPR consente anche il riconoscimento dell'interesse pubblico nella disponibilità dei dati, che ha una particolare rilevanza per coloro che sono coinvolti nel garantire, con la maggiore possibile integrità, la visibilità pubblica dei prodotti scientifici. 

PUBLICATION FEES

BSGI non richiede agli autori il pagamento di Article Processing Charges (APC) o submission charges 

Codice etico di pubblicazione

 BSGI è una rivista peer-reviewed e segue questo modello per la pubblicazione degli articoli scientifici.

È necessario che tutte le parti coinvolte nella pubblicazione - autore, editor della rivista, revisori ed editore - siano consapevoli degli standard etici richiesti e li condividano.

COPE Logo

Il codice etico di BSGI è basato sulle COPE's Best Practice Guidelines for Journal Editors.

Decisioni sulla pubblicazione
L'editor di BSGI è responsabile della decisione di pubblicare o meno degli articoli proposti. L'editor può consultarsi con altri editor e/o revisori su tale decisione.
Correttezza
L'editor valuta gli articoli proposti per la pubblicazione in base al loro contenuto senza discriminazioni di razza, genere, orientamento sessuale, religione, origine etnica, cittadinanza, orientamento politico degli autori.
Confidenzialità
L'editor, così come ogni membro dello staff, non deve rivelare informazioni sugli articoli proposti ad altre persone oltre al corresponding author, i revisori, reali o potenziali, e l'editore.
Conflitto di interesse e divulgazione
Il materiale inedito contenuto in un articolo proposto non deve essere utilizzato dall'editor per ricerche personali senza il consenso esplicito scritto da parte dell'autore.
Doveri dei revisori
Contributo alla decisione editoriale
La peer-review è uno strumento che aiuta l'editor nel prendere decisioni sugli articoli proposti, e attraverso la corrispondenza con l'autore può portare a un miglioramento del testo.
Puntualità
Il revisore che si senta inadeguato al compito assegnato o che sappia di non poter svolgere la revisione nei tempi richiesti è tenuto a informare l'editor, venendo così escluso dal processo di revisione.
Riservatezza
Ogni documento ricevuto in revisione deve essere trattato come riservato. Pertanto, tali documenti non devono essere discussi con altre persone al di fuori di quelle autorizzate dall'editor.
Oggettività
La revisione deve essere condotta in modo oggettivo. Ogni giudizio personale sull'autore è inappropriato. I revisori dovranno motivare esplicitamente il loro giudizio.
Indicazione delle fonti
I revisori devono individuare eventuali opere fondamentali non citate dall'autore. Per ogni riferimento deve essere opportunamente indicata la citazione relativa. Il revisore deve inoltre segnalare all'editor ogni eventuale somiglianza o sovrapposizione del documento in esame con altre pubblicazioni a lui note.
Conflitto di interesse e divulgazione
Informazioni riservate o suggerimenti ottenuti nel processo di peer-review devono essere considerati riservati e non utilizzati per scopi personali. I revisori devono rifiutare la proposta di rivedere articoli proposti sui quali essi abbiano un conflitto di interessi derivanti da rapporti collaborativi o competitivi con autori o istituzioni collegate all'articolo.
Doveri degli autori
Accesso e conservazione dei dati
Se l'editor lo ritiene opportuno, può richiedere agli autori di fornire i dati della ricerca assieme al testo dell'articolo, di dare accesso pubblico accesso ad essi e di conservarli per un periodo ragionevole di tempo dopo la pubblicazione.
Originalità e plagio
Gli autori devono assicurare di aver scritto un lavoro interamente originale, e che nel caso in cui abbiano utilizzato testi altrui, essi sono stati opportunamente citato.
Pubblicazioni multiple, ridondanti o concorrenti
Un autore non dovrebbe pubblicare articoli che descrivano la stessa ricerca in più di una rivista. Proporre lo stesso articolo a più di una rivista contemporaneamente costituisce un comportamente eticamente scorretto ed è inaccettabile.
Identificazione delle fonti
L'autore deve sempre dare la corretta indicazione delle pubblicazioni citate nell'articolo.
Paternità dell'opera
La paternità dell'opera spetta alle persone che abbiano dato un contributo significativo all'ideazione, strutturazione, esecuzione o interpretazione della ricerca riportata nell'articolo, identificate come co-autori. Se altre persone hanno partecipato in modo significativo per alcuni aspetti della ricerca devono essere indicate come contributori.
Il corresponding author deve garantire che siano indicati tutti i co-autori, e che essi abbiano letto e approvato la versione finale dell'articolo dichiarandosi d'accordo sulla submission a BSGI.
Conflitto di interessi e divulgazione
Tutti gli autori devono dichiarare esplicitamente ogni conflitto di interessi che potrebbe influenzare i risultati o l'interpretazione degli articoli. Gli autori devono indicare inoltre eventuali soggetti finanziatori della ricerca e/o del progetto.
Errori significativi negli articoli pubblicati
Quando un autore scopre un errore o un'inesattezza significativi in un articolo che ha pubblicato, è tenuto a informare tempestivamente l'editor della rivista e collaborare alla correzione del contributo.
 

Archiviazione

Logo LOCKSS Questa rivista fa parte del programma LOCKSS, e archivia i suoi contenuti ai fini della conservazione permanente in un sistema distribuito gestito da biblioteche di ricerca in tutto il mondo. Altro...