Series 14 Vol 5 No 1 (2022)
Articles

Geodati e open-source geotecnologie per il patrimonio culturale. Il caso di Toledo (Spagna)

Irene Sánchez Ondoño
Departamento de Geografía y Ordenación del Territorio, Universidad de Castilla-La Mancha, Albacete
Carmen García Martínez
Departamento de Geografía y Ordenación del Territorio, Universidad de Castilla-La Mancha, Albacete
Juan Antonio García González
Departamento de Geografía y Ordenación del Territorio, Universidad de Castilla-La Mancha, Albacete

Pubblicato 2022-09-29

Parole chiave

  • geotechnologies,
  • geodata,
  • spatial data infrastructure,
  • cultural heritage,
  • Toledo
  • geotecnologie; geodati; infrastrutture dei dati spaziali; eredità culturale; Toledo.

Come citare

Sánchez Ondoño, I., García Martínez, C., & García González, J. A. . (2022). Geodati e open-source geotecnologie per il patrimonio culturale. Il caso di Toledo (Spagna). Bollettino Della Società Geografica Italiana, 5(1), 69-80. https://doi.org/10.36253/bsgi-1621

Abstract

Le geotecnologie occupano uno spazio sempre più ampio e distinto nella nostra società. La sua implementazione nei contesti educativi sta crescendo a tutti i livelli, addirittura nell’istruzione superiori, e in un’ampia varietà di materie. Lo studio e la gestione del patrimonio culturale sono alcuni degli ambiti in cui il suo utilizzo si sta maggiormente diffondendo. La variata, eterogenea e poco specifica offerta della geoinformazione permette grandi possibilità di apprendimento e fa possibili nuove opportunità di analisi per i futuri specialisti dei beni culturali, nonostante le difficoltà del loro sviluppo e del loro approccio. In un contesto in cui le risorse educative open access stanno diventando in strumenti importanti, è necessario fare una ricerca in profondità delle fonti di informazione geo-referenziate open-source che facilitano l’acceso ai geodati affinché si possano usare per l’educazione del patrimonio culturale. A titolo di esempio delle differenze e delle carenze che si osservano ancora nella disponibilità di fonti georeferenziate nel quadro spagnolo, viene condotto uno studio applicato alla città di Toledo, accreditata come Patrimonio dell’Umanità.