V. 10 N. 3-4 (2017): Serie 13
Articles

PAPA FRANCESCO «GEOGRAFO»

Pubblicato 2019-11-05

Come citare

Bencardino, F. (2019). PAPA FRANCESCO «GEOGRAFO». Bollettino Della Società Geografica Italiana, 10(3-4), 423 - 431. https://doi.org/10.13128/bsgi.v10i3-4.565

Abstract

Il Giubileo dell’Università organizzato dal Vicariato e tenutosi a Roma nei giorni 6-9 settembre 2016 è stato articolato in una serie di Tavole rotonde e Seminari dedicati al tema principale della «Ricerca» e allo «Sviluppo sostenibile».
La Sessione di apertura, molto opportunamente, ha visto la presenza dei rappresentanti delle Associazioni e delle Società geografiche italiane. La Geografia, infatti, per la varietà della disciplina e per il suo approccio multidisciplinare è in grado di leggere la complessità della realtà contemporanea e di rispondere alle sollecitazioni contenute nella Enciclica di Papa Francesco.
La Laudato Si’ ci rivela un Papa Francesco attento a tematiche proprie della Geografia e della Geopolitica. Tali sono, infatti, i problemi che S.S. affronta nella sua prima Enciclica: l’ambiente visto in un’ottica olistica, l’attenzione verso i deboli e, quindi, verso gli squilibri economico-territoriali, i limiti del progresso tecnologico e della crescita economica, quando non finalizzata al miglioramento della qualità della vita umana e, dunque, non sorretta da un progresso sociale e morale. Per Papa Francesco è necessaria, pertanto, una vera riconversione ecologica globale, un’autentica ecologia umana, indispensabile per modificare l’economia mondiale e generare nuovi modelli di sviluppo che mettano al centro «l’uomo» e il suo rapporto con «l’ambiente».